Abiti da Sposa Cinesi – Lista Siti e Consigli

Sta per arrivare quello che dovrebbe essere il giorno più bello, ma anche più stressante della tua vita? Inizi ad avvertire un certo groppo in gola, e ti senti carica di ansia e di adrenalina mentre predisponi la lista degli invitati e parli con gli organizzatori del pranzo e del ricevimento affinché tutto possa essere perfetto?

Qualche tua amica forse ti riferirà che non vorrebbe mai essere “nei tuoi panni”, ma solo perché non è al corrente di quanto bello sia l’abito da sposa che indosserai. Bianco come l’avorio o freddo come il ghiaccio, sarà comunque quello dei tuoi sogni, quello con cui ti immagini fin da bambina, di quel genere che solo le vere principesse si possono permettere e che per un giorno focalizzerà le attenzioni di tutti gli invitati solo e unicamente su di te.

Tuttavia di questi tempi i vestiti da matrimonio non sono affatto economici, e gli atelier e i negozi specializzati spesso tendono a fare valutazioni spropositate del prezzo dei loro capi. Aggiungere 4000 euro al resto delle spese della cerimonia per comprare un abito che renda giustizia alla nostra bellezza non sempre è una strategia percorribile. Per questo motivo sono sempre di più le persone che si rivolgono all’estero, e specialmente alla Cina, per l’acquisto di un vestito che spesso si rivela comunque di ottima fattura, sebbene il prezzo di acquisto sia dieci-venti volte inferiore rispetto al suo corrispettivo (simile, non si parla di contraffazione, ma di abiti dello stesso genere) made-in-Italy.

abito da sposa

E’ infatti risaputo che da diversi anni sia ormai sempre più diffusa la pratica di comprare vestiti da sposa direttamente dalla Cina. Lo stigma che ha sempre afflitto l’abbigliamento cinese riguardo alla presunta “scarsa qualità” dei loro prodotti, inizia a diminuire, in maniera inversa al miglioramento del processo produttivo dei propri abiti: principeschi, moderni, vestibili e delicati, ma soprattutto economici!

Il risparmio è ovviamente il primo motivo per cui si cerca di ordinare un vestito dalla Cina piuttosto che comprarlo negli atelier più famosi delle vostre città. E talvolta risparmiare non è affatto sinonimo di perdita di qualità, specialmente se si conosce il venditore a cui ci si sta affidando.

Su Internet è molto facile incappare in venditori disonesti, e noi di Patextra da anni cerchiamo di raccogliere le opinioni degli utenti su quelli che possono essere considerati i più affidabili e sui quali vale la pena “rischiare” un acquisto. Ciò non vuol dire che i problemi non possano comunque sorgere! I negozi, per quanti testati e “onesti”, sono comunque dei “venditori online”. Ciò significa che possono crearsi dei problemi anche nel caso in cui essi siano in buona fede. Ad esempio:

  • problemi dovuti a errori nella spedizione;
  • problemi dovuti a oggetto non conforme (ad esempio colori leggermente diversi dalle foto o tessuti diversi da quelli dichiarati);
  • problemi dovuti alla taglia (un vestito ordinato su internet senza essere mai misurato è pur sempre un rischio. Quasi sempre sarà presente la possibilità di cambiare il prodotto, ma i tempi potrebbero allungarsi notevolmente);
  • problemi dovuti a ritardi nella consegna;
  • problemi dovuti alla dogana.

Perciò nel caso in cui decidessi di compiere il passo (quello piccolo, perchè il grande, si spera, è già in programma 🙂 ) di acquistare da un venditore cinese (o internazionale in generale) un abito da sposa, cerca di seguire almeno alcune precauzioni fondamentali.

1) Acquista il vestito diversi mesi prima del matirmonio.

Puoi aver trovato l’abito dei tuoi sogni, ma ciò non significa che arriverà personalmente il principe azzurro a portarlo dalla Cina. Il vestito arriverà (nel giro di qualche settimana) attraverso qualche corriere dentro un pacco, dal quale dovrà poi essere tolto, lavato e “rigenerato”, per renderlo pronto per la cerimonia. Talvolta si renderà necessario qualche ritocchino dalla sarta. Talvolta si dovrà invece rispedire il pacco al mittente perchè il modello potrebbe essere non conforme o non adatto. Non pensare perciò di acquistare un abito da sposa dalla Cina se non lo fai almeno sei mesi prima del tuo matrimonio. Potresti pentirtene amaramente.

2) Valuta attentamente il venditore.

Non sono tanti i venditori “sicuri”, e spesso si incontrano difficoltà anche con questi. Su Patextra abbiamo creato una lista di venditori “testati”, ovvero per i quali altri utenti hanno già effettuato degli acquisti rimanendo soddisfatti. Ciò non significa che sarà ciò che succederà a voi, ma che la vostra probabilità di non incappare con una truffa sarà molto più alta.

Per i venditori di abiti da sposa ci sentiamo di elencare i seguenti:

  1. http://www.lightinthebox.com – Wholesaler generalista cinese, tra i più famosi e conosciuti in italia. Ha una sezione apposita molto fornita sugli abiti da sposa: http://www.lightinthebox.com/it/c/abiti-da-sposa_1181 – RECENSIONE SU PATEXTRA
  2. http://lilywedding.com – Venditore cinese specifico per gli abiti da matrimonio. Promette di aggirare le spese doganali… Non credeteci. Buon catalogo.
  3. http://www.milanoo.com – Wholesaler emergente cinese specialista di abbigliamento. Ottima sezione dedicata:http://www.milanoo.com/Wedding-Apparel-c391/keyword-wedding-ClassId-0-1.htmlRECENSIONE SU PATEXTRA.
  4. http://www.wedding-dresses-gowns-shop.com/mgb-html/mgb102.html – Venditore cinese specifico. Recensito bene da diversi utenti, con un buon catalogo anche per le taglie forti.
  5. http://www.dinodirect.com – Wholesaler generalista con una sezione dedicata molto curata:http://www.dinodirect.com/wedding-dresses/currency-EUR.html. Meno testimonianze rispetto agli altri siti.

Se avete testato qualche altro sito non dimenticatevi di raccontatarci la vostra esperienza nel box dei commenti sottostante.

abito da sposa

3) Calcola eventuali spese doganali

Il funzionamento della dogana non è ben chiaro neanche agli addetti ai lavori, e talvolta fare previsioni su pacchi bloccati, ai quali si dovrà aggiungere una percentuale di dazi e di iva, non è possibile a priori. Valutate sempre l’ipotesi di caso peggiore e calcolate il prezzo complessivo delle tasse doganali. Come? Troverete delle istruzioni dettagliate in quest’articolo.

  • Se trovi un venditore non troppo conosciuto cerca di scoprire se si può trattare di una truffa. Come? Applica i consigli che troverai in quest’articolo.
  • Valuta attentamente la return-policy del negozio da cui stai comprando. Se il vestito non dovesse andare bene il sito deve consentirti il cambio o la restituzione. Le spese di trasporto saranno comunque quasi sempre a tuo carico.
  • Chiedi sempre al venditore (se conosci l’inglese, altrimenti fatti aiutare da uno più esperto di te) via mail di rilasciarti un attestazione di qualità del prodotto. Portare inoltre il vestito a lavare e lasciarlo ventilare per diverso tempo prima di indossarlo. Da poco l’associazione Consumatori Italani ha lanciato l’allarme sulla possibile presenza di quantità di formaldeide oltre la norma in alcuni prodotti tessili cinesi. Sull’argomento ci torneremo prossimamente in un articolo apposito.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO