Se ti stai domandando quanto guadagna Cristiano Ronaldo, uno tra i calciatori più forti di sempre talmente abile che con le sue giocate riesce ipnotizzare milioni di spettatori, continua la lettura di questo articolo. Di seguito troverai un elenco dettagliato degli introiti del fuoriclasse portoghese. Guadagnerà più o meno del campione dell’NBA Lebron James? E guadagnerà più o meno del suo rivale Leo Messi? Scopriamolo insieme e ovviamente preparatevi a delle cifre da capogiro!

Il potere di Cristiano Ronaldo

cristiano ronaldo

Si tratta di uno dei calciatori più importanti e forti della storia del calcio, per anni stella indiscussa del Real Madrid, oggi titolare inamovibile della Juventus.Fisicamente tra gli atleti piùcompleti al mondo, riesce ancora oggi nonostante i suoi trentaquattro anni ad essere tra gli attaccanti più prolifici in assoluto, dimostrando inoltre che doti come tecnica, visione di gioco ed intelligenza calcistica non vengono influenzati minimamente dall’età. Tutte queste qualità, unite ad una determinazione assoluta, lo hanno reso meritevole di compensi economici stratosferici.

Quanto guadagna Cristiano Ronaldo

Andiamo a scoprire insieme quanto guadagna Cristiano Ronaldo. Mettetevi comodi, non sono cifre per i deboli di cuore. Il suo approdo a Torino, sponda bianconera, gli ha permesso di porre firma su un contratto milionario: trentuno milioni di euro a stagione per un contratto quadriennale. Avete capito bene, centoventiquattro milioni di euro nell’arco dei quattro anni di militanza tra le file della Juventus. A questa cifra già incredibilmente alta bisogna però aggiungere tanto altro ancora, a cominciare ad esempio dagli sponsor tecnici, ad esempio la Nike, che riescono a far lievitare il fatturato annuo del portoghese a cifre superiori ai cento milioni di euro.

Ma Cristiano Ronaldo ormai non è più considerabile un semplice uomo, bensì una sorta di Azienda Vivente. Gli oltre duecento milioni di follower su Instagram ad esempio, lo rendono un imponente mezzo di divulgazione mediatica: ogni suo singolo post viene visualizzato e condiviso in ogni parte del globo. Meglio di Fedez o di youtuber di grido come Pewdiepie e il giovane italiano Favij.

Proprio per questo motivo gli sponsor sono disposti a pagare cifre incredibili per ogni prodotto pubblicizzato nelle sue pagine. Ogni singolo post di Cristiano, in base alle visualizzazioni, crea un ritorno economico di circa seicentomila euro. Numeri davvero impressionanti.

Ma Ronaldo non è solo calcio e social, infatti oltre ad essere testimonial di aziende del calibro di Nike con la quale ha stipulato un contratto a vita da ventiquattro milioni di euro annui, negli anni è stato uomo immagine di altri marchi famosi come Yamamay, Herbalife, Dazn, Ea sports, Università Ecampus e svariati prodotti di uso quotidiano come automobili, prodotti tecnologici e cosmetici. Tutte queste collaborazioni contribuiscono in ogni momento ad aumentare un reddito annuale che risulta estremamente elevato.

Tra le altre cose è anche proprietario di svariati prodotti registrati sotto il suo nome, infatti è possibile trovare in commercio abbigliamento intimo, profumi, abbigliamento sportivo. Ma non solo, è anche proprietario di una importante catena di alberghi famosi in tutto il territorio europeo e di alcune cliniche dedicate alla tricologia, ovvero centri specializzati alla cura e al trapianto dei capelli.

Quindi rispondere al quesito sull’ammontare dei guadagni di Ronaldo non è per nulla semplice, ma analizzando quanto detto prima, considerando il solo valore del contratto con la Juventus e i guadagni derivati dai vari sponsor tecnici, si superano abbondantemente i cento milioni di euro annui, circa 8,6 milioni al mese.

A queste cifre però bisogna aggiungere gli introiti ricavati dalle sue aziende personali, che pertanto potrebbero anche far raddoppiare questa cifra. Siamo al cospetto quindi di una sorta di Re Mida moderno che riesce a trasformare tutto ciò che tocca in oro.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO