Banca Popolare di Novara – nascita ed evoluzione

La BPN, Banca Popolare di Novara, nasce nel 1971 sotto forma di Società Cooperativa di credito. Questo è possibile grazie alla collaborazione di molti politici e di vari imprenditori di Novara.

Ai suoi inizi l’attività offriva microcrediti per artigiani e piccoli imprenditori per poi avere una estensione considerevole. È infatti arrivata a finanziare anche grandi gruppi industriali diventando nel 1977 l’undicesima banca in Italia per raccolta.

banca popolare di novara in origine

La Banca Popolare di Novara nel 2001 effettua la sua prima fusione con la Banca Popolare di Verona – Banco S. Geminiano e S. Prospero. Così è stato creato il Banco Popolare di Verona e Novara che con questa fusione viene riconosciuta come la Banca Popolare di Novara S.p.A. In questo momento viene costituita una nuova società controllata completamente dalla capogruppo Banco Popolare di Verona e Novara. Dopo una nuova fusione con la banca Popolare Italiana, nel 2007 inizia il lavoro del Banco Popolare. Nel dicembre del 2011 questo progetto si conclude con la sua ultima fusione incorporando cosi una volta per tutte la denominazione in Banco Popolare.

banco popolare

Il Banco Popolare si fonde nel 2017 con la Banca Popolare di Milano, dando vita al Gruppo Banca Popolare di Milano (BPM) di cui fanno parte anche molte altre banche sparse in tutta Italia. Per fare qualche nome possiamo dire la Banca Popolare di Cremona, Cassa di Risparmio di Imola, Banca Popolare del Trentino, Credito Bergamasco e così via. La Banca Popolare di Novara continua perciò ad esistere come marchio della Gruppo BPM.

banca popolare di novara

Servizi offerti

La particolarità della Banca Popolare di Novara è da sempre stata la vicinanza al territorio. Dopo tutte le fusioni come detto si parla ora di gruppo BPM, che derivando da una fusione con due istituti ben radicati nel nostro paese vanta una struttura solida e una presenza capillare. Ormai la Banca Popolare di Milano conta più di 2400 sportelli in tutta Italia. È qualificato come terzo gruppo bancario di livello nazionale e la sua quota di mercato super i 170 miliardi.

La BPM opera in tutti i settori delle attività bancarie e finanziarie offrendo ai propri clienti un ventaglio di prodotti specifici, ideati appositamente per imprese e privati. Finanziamenti e mutui personalizzabili vengono messi a disposizione dei propri clienti, dando loro anche varie soluzioni particolari. Inoltre queste funzionalità vengono proposte anche a famiglie, giovani e pensionati, nonché professionisti liberi.

Per di più questo istituto opera con un modello multidirezionale dando la dovuta importanza e attenzione anche alle nuove tecnologie digitali. Cosi propone anche soluzioni innovative come l’home banking oppure il famosissimo e molto utilizzato trading online. 

Conclusioni 

Ricapitolando in breve il Banco BPM S.P.A. è nato dalla fusione tra il Banco Popolare e la Banca Popolare di Milano ed ha iniziato a operare il primo gennaio del 2017. Il Banco Popolare a sua volta era nato dalla fusione tra il Banco Popolare di Verona e Novara e la Banca Popolare Italiana. Ancora a sua volta il Banco Popolare di Verona e Novara è nato dalla fusione della Banca Popolare di Novara con la Banca Popolare di Verona.

Ricordiamo quindi che ora ha senso parlare di Banco BPM S.P.A di cui fa parte il marchio Banca Popolare di Novara, che continua ad esistere come nome di questo gruppo. Il Banco BPM SPA è ora il terzo gruppo bancario in Italia per la sua importanza. La sede legale di questo istituto è a Milano invece la sede amministrativa si trova a Verona.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO