Come ottenere un mutuo senza garanzie? Tutte le opzioni disponibili

Chi si reca in banca e chiede un mutuo si trova subito di fronte a una serie di richieste che possono portare a pensare di non si riuscirà mai ad ottenere il denaro necessario, soprattutto se si sta pensando di acquistare una casa. In effetti è più che legittimo che un istituto di credito elargisca dei soldi solo se è davvero sicuro di poterli riavere, interessi compresi. Ci sono alcune possibilità però per riuscire ad ottenere il mutuo anche per chi non ha garanzie da offrire: vediamole insieme.

Buste paga e lavoro a tempo indeterminato

Soldi

Immaginiamo di dover acquistare la prima casa e di non avere quindi altri immobili da offrire a garanzia del prestito richiesto. Se il richiedente il mutuo ha una busta paga e un contratto di lavoro a tempo indeterminato, ha già ottime possibilità: un lavoro stabile garantirà il pagamento delle rate regolarmente. La rata del mutuo sarà proporzionata alla tua disponibilità e quindi al tuo stipendio. Se non hai ben chiaro quale sia il tuo stipendio netto puoi leggi l’articolo dedicato. Se stai pensando di prendere un tempo parziale, ricordati di calcolare il valore del tuo stipendio in caso di part-time.

Se si è in due poi, anche non necessariamente sposati, la busta paga del compagno o della compagna possono essere un’ulteriore prova della certezza delle entrate; in questo caso la banca non dovrebbe avere problemi ad accettare la richiesta di mutuo, anche qualora si stia percependo lo stipendio di maternità facoltativa.

Conviene fare un giro di vari istituti di credito poiché ognuno agisce con specifiche direttive interne e non mancano “offerte” o prodotti che possono soddisfare le diverse esigenze.

Ipoteca sulla casa

Se il reddito non è ritenuto una fonte abbastanza sicura da parte della banca, è possibile fare l’ipoteca sulla casa che vogliamo acquistare con il mutuo: si offre cioè a garanzia del rispetto dei pagamenti proprio l’immobile che si intende acquistare. La banca così sa che in caso di mancata riscossione del debito potrà appropriarsi della casa ipotecata e rivenderla, in modo da rientrare dei soldi prestati.

È una formula usata molto spesso, non a caso il mutuo è chiamato proprio “mutuo ipotecario”. Bisogna tenere a mente però, che il valore della casa che si intende acquistare non sarà certamente lo stesso valutato dai periti della banca e difficilmente questa concederà più dell’80% del valore dell’immobile.

Estinzione debiti

Uno dei modi per essere più sicuri di vedersi accettata la richiesta di un mutuo è sicuramente quella di non contrarre altri tipi di debiti (rate per l’auto, per elettrodomestici ecc.) e in caso ve ne siano in corso è meglio estinguerli.La banca così vedrà che il richiedente non avrà difficoltà a pagare solamente una rata, quella del mutuo appunto.

Inoltre è sempre bene crearsi una “buona reputazione”, ovvero pagare regolarmente bollette, prestiti o altri tipi di finanziamento, poiché chi non rispetta le scadenze viene segnalato come “cattivo pagatore” e ha meno possibilità di ottenere mutui.

Garante esterno

Una possibilità cui si può far ricorso è offrire alla banca la certezza che se non si potrà provvedere a pagare le rate del mutuo lo farà un’altra persona al posto nostro.

Il garante esterno può essere un parente, ma non è obbligatorio, alla banca non interessa chi si assume questa responsabilità, ma che sia in grado di pagare in caso di irregolarità da parte del mutuatario.

Fondo di garanzia

Mutuo

Per i giovani sotto i 35 anni lo Stato mette a disposizione uno speciale Fondo e dà la possibilità di ottenere un mutuo agevolato presso le banche aderenti a questa iniziativa. È lo Stato dunque che dà alla banca la sicurezza, garantendo anche fino al 50% del valore dell’immobile che si intende acquistare.

Anche i giovani che hanno un contratto di lavoro atipico possono fare richiesta per rientrare nel fondo di garanzia, ma ovviamente ci sono dei criteri in cui bisogna rientrare, come il fatto di non possedere altri immobili, nemmeno all’estero, e che la casa che si intende acquistare non sia una villa, un castello o un immobile di lusso.

Possono accedere al Fondo di garanzia anche le persone separate che abbiano nel nucleo familiare almeno un figlio minorenne e chi è in affitto presso alloggi Iacp Ater.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO